Seleziona una pagina

CASTEL RONCOLO

Castel Roncolo cotrolla l’accesso della val Sarentina dalla cima di una roccia sul lato sinistro della valle.

Il nucleo originario fu costruito nel 1237, ma nel 1277 il castello subì il primo saccheggio ad opera di Mainardo II di Tirolo.

Passò in mano a diversi proprietari fino al 1385 fino all’acquisto da parte della famiglia Vintler, che fece restaurare il castello aggiungendo l’ala settentrionale, lo abbellì facendo dipingere affreschi nelle sale signorili con immagini profane, come scene di poemi cavallereschi e saghe epiche, scene di vita a corte, figure di giochi tra dame e cavalieri, tornei, scene di caccia e animali. Gli autori degli affreschi appartenevano alla “scuola bolzanina” e documentano gli usi e costumi della vita dei nobili locali dell’epoca.

Il castello fu quindi proprietà del duca Sigismondo, del conte del Tirolo e imperatore, Massimiliano I e in seguito fino al 1754 dei conti di Liechtenstein. Trascurato dai successivi proprietari andò in rovina e, nel 1868, la parete esterna crollò insieme ad alcune pareti affrescate del “palazzo estivo”.

Fu acquistato e donato da un arciduca asburgico all’imperatore Francesco Giuseppe, che lo fece restaurare e nel 1893 a sua volta lo donò alla città di Bolzano.

02.39523309Lun-Ven | 9.00-18.00

327.1493890Sempre attivo

327.1493890Lun-Sab | 9.00-19.00

info@mercatinidinatale.comSempre disponibile

Newsletter

Iscriviti alla Newsletter!
x

Informativa sui cookie

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.